CHI SIAMO.. . . . . . . . . . . ATTIVITÀ . . . . . . . . . . . COS'È LA BIOETICA . . . . . . . . . . . COLLABORA CON NOI . . . . . .. . . . . ASSOCIAZIONE FLAVIO BENINATI. . . . . . . .

CONVEGNI . . . . . . . PUBBLICAZIONI . . . . . . .OPINIONI. . . . . . . YOUTUBE . . . . . . |. . . . .. . English . - . Español . . . . . . .|. . . . . . . . . .email: info@flaviobeninati.net . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

sabato 1 dicembre 2012

Nuovo studio: Cosa succede davvero quando si muore?

Il progetto AWARE sfrutta la tecnologia per esplorare le "esperienze fuori dal corpo"
           
La gente spesso racconta di aver visto la propria vita scorrere davanti ai propri occhi, ma in alcuni casi - coloro che sono stati resuscitati dalla quasi-morte - riportano l'esperienza della morte o, almeno, di esserci stati molto vicino. Si tratta di un fenomeno raro, e uno che ha catturato l'interesse degli scienziati che stanno cercando di rispondere alla domanda di ciò che costituisce la morte, e quando la morte si verifica effettivamente. Un nuovo studio internazionale sta cercando di applicare la scienza difficile da uno dei più grandi misteri della vita - la sua fine.
"Quando si pensa a questo proposito, la maggior parte delle persone là fuori pensare alla morte come un momento, o sei morto o non sei", il dottor Sam Parnia del Weill Cornell Medical Center ha detto Meredith Vieira in diretta su OGGI Lunedi. "Ma quello che abbiamo trovato è che non c'è momento della morte, ma inizia quando il tuo cuore si ferma, e si va avanti per un periodo di tempo".
Parnia è l'autore del libro "Cosa succede quando si muore" e la forza trainante del AWARE (Awareness durante la rianimazione) lo studio, che cerca di aggiungere un po 'di peso medica a storie di persone che dicono di come i medici erano consapevoli cercato di riprendere la loro organi dopo la morte. Con l'apprendimento da parte di persone che sono stati riportati dalla morte, i medici potrebbero in realtà imparare a salvare una vita migliore, in cui crede.


GUARDANDO DALL'ALTO

"Almeno 10 al 20 per cento delle persone che sono state portate in vita ci dirà che avevano presente la coscienza, e una parte di loro ci dicono che erano in grado di vedere i medici e gli infermieri che lavorano su di loro come se stessero guardando da sopra, "ha detto Parnia Vieira. "Quando le persone sono morte, il cervello entra in uno stato di linea piatta, quindi la coscienza non dovrebbe essere presente. Ma potrebbe anche essere che i medici ha fatto qualcosa di incredibile per ottenere il sangue nel loro cervello. "
La scienza ha tradizionalmente detto che quando una persona non ha polso, se ne sono andati dalla terra dei viventi. Ma ciò che è più difficile per i ricercatori è capire cosa sta succedendo con il cervello dopo l'arresto del cuore e le cellule cominciano a morire fuori.
Dr. Parnia ei suoi colleghi stanno esaminando i racconti di "out-of-body experiences" di approfondire la conoscenza nel funzionamento interno del cervello quando una persona è in punto di morte. Attualmente, non si sa con certezza se OBE (stenografia medico) sono reali o se sono solo un trucco della mente per scongiurare il doloroso processo di chiusura del corpo.
I ricercatori stanno affrontando la questione su due fronti - quello scientifico, e uno che impiega un trucco elevata salotto. Dimostrare il primo, il dottor Parnia Vieira ha mostrato un misuratore di ossigeno al cervello, che i medici negli ospedali che partecipano allo studio collegare a cardio-arresto pazienti per determinare la quantità di ossigeno scorre ancora attraverso il flusso sanguigno al momento della morte.
La seconda prova potrebbe essere ancora più intrigante per medici e laici. Una mensola piccola immagine è installato al di sopra letti dei pazienti in unità di terapia intensiva cardiaci che fanno parte dello studio. La mensola non può essere visto da terra - si dovrebbe essere "galleggiante" di intravedere della foto. I medici stanno cercando di vedere se tutti i pazienti hanno riportato in vita attraverso la rianimazione - e che dicono di si diffondeva sopra la loro auto corporea - che ricordo di avere visto la foto nel loro stato intermittente.


LA STORIA DI UN UOMO

I ricercatori stanno cercando così di mettere un po 'di obiettività in quello che è stato a lungo un argomento più comunemente discusso da filosofi e teologi. Ma per essere sicuri, oggetto di persone che vengono riportati in vita, e ciò che hanno sperimentato prima che fossero, ha una presa sulla fantasia del pubblico.
Uno dei casi più famosi è quello del ministro battista Don Piper, che sembrava aver incontrato la sua sfortunata morte più di 20 anni fa, quando a 16 ruote fracassato nella sua Ford Escort a testa alta mentre si attraversa un ponte in Texas. Sorprendentemente, Piper è ancora in giro a raccontare l'incidente alla NBC in un segmento registrato che correva su TODAY.
"Mi è morto sul colpo," dice il molto-molto-vivo Piper. "Sono rimasto subito colpito, schiacciato dal tetto della vettura collasso, volante impalare me sul petto e il cruscotto collasso su entrambe le gambe."
I paramedici trovato alcun segno di vita a tutti in Piper, e posto un telo su di lui in attesa che il medico legale per arrivare. Un confratello pregato su di lui, ma mentre stava cantando "What a Friend We Have in Gesù," Piper ha cominciato a cantare insieme - un'ora e mezza dopo che era stato dato per morto.
Dove andare Piper? A sentirlo dicono, è morto e andato in paradiso. Piper ha scritto un best-seller, "90 Minutes in Heaven", in cui ha spiegato in dettaglio essendo alle porte del paradiso, vedendo gli altri credenti, ascoltando canzoni mai sentito sulla terra e pensare solo pensieri buoni. Ora ha istituito un ministero basato intorno alla sua esperienza di morte.


NUOVA BRANCA DELLA SCIENZA?

Da parte sua, Parnia è affascinato dalle storie di questo tipo, ma non per il loro valore di intrattenimento. Egli ritiene che l'attuale studio esamina questi conti può effettivamente aiutare i medici a essere più efficace nel portare più persone in vita dopo la morte.
"[Lo studio] ci permetterà di scoprire la natura della mente umana e la coscienza - che potrebbe aprire una nuova branca della scienza," Parnia spiegato a Vieira. "Faremo conoscere meglio i metodi di rianimazione di pazienti cardiopatici.
"Con sempre migliori scoperte, saremo in grado di portare ancora più persone in vita dalla morte clinica", Parnia continuato. "E 'fondamentale per i medici di essere in grado di fornire una comprensione scientifica di ciò che accade al cervello e il corpo e, soprattutto, la mente umana e la coscienza, durante la morte." Circa 25 ospedali negli Stati Uniti e in Europa partecipano al AWARE studio. Ma non aspettatevi risultati immediati: Parnia prevede una relazione sui risultati dello studio, non sarà disponibile per almeno tre anni. (Traduzione: La lettera F)

Michael Inbar
28 Settembre 2009
Fonte: Today Health



NB: Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le immagini, i video e gli audio sono tratti dal web, valutati quindi di pubblico dominio.





CONCORSO PER FUMETTISTI